Westworld, 5 teorie che potrebbero spiegare la serie tv

Westworld, 5 teorie che potrebbero spiegare la serie tv

Un articolo pieno di spoiler su Westworld (attenzione!) che vi offrirà spunti di riflessione. Perché lo show di Joy e Nolan, ormai, è un rompicapo globale

di Marina Pierri

[attenzione: seguono spoiler giganteschi su Westworld se non siete in pari con la messa in onda]

Westworld è un giocattolo diabolico. Appassionati della serie di tutto il mondo, quotidianamente, investono parte del loro tempo nell’impossibile tentativo di comprensione di quel che appare, a tutti gli effetti, un rompicapo globale.

Potrà non essere per tutti (certo, c’è sempre chi chiede molto meno a un prodotto di intrattenimento), ma la serie tv di Jonathan Nolan e Lisa Joy raccoglie l’eredità di Lost e JJ Abrams, il cinema – ovviamente – dei fratelli Nolan e un amplissimo corpus di opere di fantascienza nella costruzione di un oggetto il cui fascino sta tanto nella profonda erudizione quanto nell’accessibilità pop della vicenda. Che nasconde strati e strati di indizi mirati a guidare il pubblico nell’ermeneutica di quel che comincia ad apparire come un fenomeno di immensa portata.

Intanto le teorie su Westworld si accavallano e, dopo l’ottavo episodio dello show, nel pubblico sono nate una serie di nuove teorie. Verranno smentite? Tutto può essere, a questo punto. Poco male: nel caso, ne costruiremo di nuove.

continua su: Westworld, 5 teorie che potrebbero spiegare la serie tv – Wired

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

6 − 3 =

*