Crea sito

Il Post tagged posts

Se esistessero i film maledetti, “Incubus” lo sarebbe

Se esistessero i film maledetti, “Incubus” lo sarebbe

Storia di un horror del 1966 recitato interamente in esperanto, che andò perduto per anni mentre succedevano molte cose brutte a chi ci aveva lavorato

Incubus è un film girato nel 1966 che parla di un piccolo villaggio con un mulino dotato di proprietà miracolose e custodito da demoni femminili che seducono e uccidono chi si avvicina. Già da sola, la trama potrebbe bastare per attirare qualche impallinato di vecchi film dell’orrore. Ma le cose che rendono speciale Incubus sono soprattutto altre: il protagonista è William Shatner, che sarebbe diventato famoso pochi anni dopo per aver interpretato il capitano Kirk di Star Trekmentre il direttore della fotografia è Conrad Hall, che dopo avrebbe vinto tre premi Oscar ...

Leggi articolo

Che fine faranno i titoli di testa delle serie tv?

Che fine faranno i titoli di testa delle serie tv?

Dai “Soprano” in poi sono diventati sempre più belli e complicati, ma hanno ancora senso ai tempi dello streaming?

Da almeno un paio di decenni, le serie tv – che ormai magari nemmeno le vediamo in tv – si sono fatte più complicate, ricercate e belle. È difficile trovare un prima e un dopo ma di certo un grande cambiamento ci fu nel 1999, quando andò in onda la prima delle sei stagioni dei Soprano. Più o meno di pari passo con l’aumentare della quantità delle serie tv, e della qualità delle migliori tra loro, sono cambiati, in meglio, anche i titoli di testa, quelle cose che negli anni Novanta avremmo chiamato, parlando di serie tv, “sigle”...

Leggi articolo

Hollywood ci ha preso gusto con il ringiovanimento digitale degli attori

Hollywood ci ha preso gusto con il ringiovanimento digitale degli attori

Forse troppo: la tecnologia permette di far recitare a un attore una versione molto più giovane di se stesso, ma è proprio il caso?

Invecchiare un attore è facile e costa poco: basta avere molto tempo per truccarlo, aggiungergli rughe e sbiancargli i capelli. È invece molto più complicato ringiovanirlo di 20 o 30 anni e ottenere un risultato credibile. Alcuni importanti film usciti negli ultimi anni lo hanno fatto grazie alla CGI: la Computer Generated Imagery, che permette di sfruttare la computer grafica per creare immagini digitali. Si prende un attore, lo si fa recitare e poi in digitale lo si fa ringiovanire di 20, 30 o 40 anni.  Questa tecnica si chiama digital de-aging, ringiovanimento digitale: costa m...

Leggi articolo

Oggetti di film famosi, e le loro storie

Oggetti di film famosi, e le loro storie

I cartelli di “Love Actually”, la cocaina di “Scarface”, una testa di cavallo e ovviamente Wilson!

I film sono pieni di oggetti. Almeno nei film migliori, raramente quegli oggetti sono messi lì a caso, e infatti spesso ce li ricordiamo: le spade laser di Star Wars, la trottola di Inception, il pallone di Cast Away (no: Wilson non conta co-protagonista; è un pallone). Il sito Thrillist ha raccolto i cento che ritiene più importanti, e per ognuno ha cercato cosa ne avevano detto persone che ci avevano avuto a che fare. Sono oggetti-oggetti e sono stati quindi esclusi i costumi (per esempio le maschere di certi personaggi) o i veicoli (niente DeLorean, quindi): però c’è una testa di cavallo...

Leggi articolo

Date un Oscar a questa scimmia

Date un Oscar a questa scimmia

Andy Serkis la interpreta nel nuovo “Pianeta delle scimmie”, prima era stato anche Gollum, e i critici dicono che è così bravo da meritarselo

Andy Serkis ha 53 anni ed è uno degli attori i cui film incassano in genere di più: 125 milioni di dollari, in media; quasi tre miliardi di dollari, in tutto. Più di gente come Julia Roberts, Vin Diesel, Brad Pitt o Daniel Radcliffe. Eppure è probabile che la sua faccia non vi dica molto.

Succede perché la maggior parte dei suoi film, e di certo quelli che hanno guadagnato più soldi, Serkis li ha fatti con la tecnica del performance capture, di cui potreste avere sentito parlare anche come del motion capture. Il motion capture permette di far indossare alcuni sensori a una persona per studiarne e riprodurn...

Leggi articolo