Spot beneficenza in tv: altra truffa?

a2
Photo from: http://ian-irimiaalexandranatalia.blogspot.it/
In questi ultimi mesi passano sui nostri schermi molti spot che richiamano l’attenzione su vari enti che si dedicano alla beneficenza e al supporto che viene dato ai bambini bisognosi nel mondo. Ed è su questo punto che vorrei soffermarmi. Il motivo della mia perplessità nasce quasi esclusivamente dal fatto che siamo letteralmente “bombardati” da immagini pietose, strazianti e toccanti di bambini in evidente indigenza, con malattie e traumi vari.
Ora… senza nulla togliere alla gravità di una realtà effettivamente esistente e senza denigrare chi lavora in questo settore, con tutta la generosità e l’umanità dovuta e richiesta, ma il resto… quante delle altre associazioni sono altrettanto solerti e impegnate nel recupero di queste povere creature sfortunate? E quante sono invece delle truffe clamorose? Mi rendo conto della portata di quanto sto dicendo e dei dubbi che pubblicamente espongo, ma non è sicuramente la prima volta che enti adibiti alla beneficenza, o presunti tali, in realtà intascavano bellamente le donazioni, facendo sparire, in conti bancari privati alle Cayman, le cifre da noi versate in tutta buonafede. I casi di corruzione e appropriazione indebita si sono verificati, com’è tristemente noto, anche in quelle organizzazioni ritenute storicamente “serie”, dunque perché dovremmo credere che gli euro da noi versati, pensando di aiutare qualche bambino indigente, dovrebbero arrivare veramente a chi si occupa materialmente di aiutarlo? Tutto questo si è nuovamente innescato nella mia mente quando, guardando qualche programma televisivo, mi sono accorta di un particolare che mi ha fatto scattare il dubbio. Una nota associazione, proprio in questi mesi, ha aperto una nuova campagna per la raccolta di fondi, facendo appunto leva sui nostri buoni sentimenti, il nostro buon cuore e la nostra umanità (buona? Mah…). La stessa associazione è presente con due spot pubblicitari diversi, uno dei quali, tra l’altro, presentato da una nota conduttrice televisiva come testimonial. Cosa mi ha reso diffidente? Le somme richieste. In uno dei due spot si chiedono 8 euro al mese, nell’altro… ben 25 per la stessa associazione! Ora… una simile disparità è decisamente sospetta. Soprattutto quando, andando sul sito ufficiale dell’ente in questione, si scopre che le cifre da donare sono altre e il numero da chiamare è totalmente differente da quello che appare nella pubblicità. Nota bene, due spot, due numeri di telefono, due numerazioni totalmente diverse da quella presente nel sito. E, come se non bastasse, le pubblicità sono costruite in modo da colpire, quanto più possibile, la nostra sensibilità, alludendo a tutti i bambini del mondo, ma trasmettendo poi solo immagini relative a bimbi di colore… come se non esistessero foto inerenti altri piccoli sfortunati che, sulla faccia della Terra, avrebbero altrettanto bisogno. Tutto questo pone dei dubbi notevoli sulla serietà dell’iniziativa e non tanto per l’associazione ufficiale, quanto per quello che sta andando in onda. Signori, non dimentichiamoci di Edoardo Costa, caso oltretutto alquanto recente, il quale la beneficenza l’ha fatta quasi esclusivamente a se stesso… e non so quanti di voi si sono lasciati commuovere dalle iniziative, relativamente umanitarie (per il suo conto bancario sicuramente), da lui proposte. Quindi, e mi dispiace dirlo, fate attenzione, la questione non è chiara ed è veramente un delitto verso l’umanità approfittarsi della generosità delle persone, quando esistono, effettivamente, delle realtà davvero tragiche e degli enti, assolutamente seri, che lavorano costantemente per cercare di migliorare la situazione e che, veramente, avrebbero bisogno di aiuto. Ma chi ci crede più?

Related Post

2 thoughts on “Spot beneficenza in tv: altra truffa?

  1. ma per piacere …. in Africa arriva solo il 3% delle donazioni e quel 3% viene diviso in tanti altre parti fino ad arrivare ai poveri orfani africani e non solo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

dieci + 16 =

*