Son of Zorn, la serie tv che ibrida live-action e animazione anni ’90

Son of Zorn, la serie tv che ibrida live-action e animazione anni ’90

Prendete un eroe fantasy che ricorda molto He-Man affiancategli un figlio problematico e avrete uno dei prodotti televisivi più interessanti degli ultimi tempi

di Livio Ascione

Se la cinematografia degli anni ’90 ha creato qualcosa di davvero affascinante non lo dobbiamo soltanto alla produzione tradizionale, ma soprattutto a grandi opere di ibridazione del reale all’immaginario come l’intramontabile Chi ha incastrato Roger Rabbit diretto da Robert Zemeckis, un thriller nel mondo dei cartoni animati con un fantastico Christoper Lloyd nella parte del villain principale.

1473333080_chi-ha-incastrato-roger-rabbit-christopher-lloyd-con-roger-rabbit-in-una-scena-219985-600x335

Anche l’Italia, in quel periodo, ha conosciuto una sperimentazione live-action/animazione e l’ha fatto con uno splendido titolo come Volere Volare di un maestro della pellicola come Maurizio Nichetti che affrontava la sua trasformazione in cartone animato in compagnia della sua consorte interpretata da Angela Finocchiaro.

1473332378_Volere-volare-2-278x114

Il mercato americano sembra l’esperimento con una serie televisiva che incrocia ancora una volta il nostro mondo con quello animato e lo fa con un titolo dal gusto davvero retrò: Son Of Zorn. Questo prodotto di Fox vedrà la luce sulle reti statunitensi a partire dal prossimo 25 settembre e racconterà la storia di Zorn, un guerriero proveniente da una lontana isola dell’Oceano Pacifico dove tutto è animato.

Zorn torna ad Orange County, California, per riconquistare la sua ex-moglie in carne ed ossa e il figlio adolescente. Come difensore di Zephyria, Zorn ha combattuto innumerevoli battaglie epiche per tutta la vita ma niente è paragonabile con la sfida di riprendere i contatti con la propria famiglia.
Secondo i produttori esecutivi, Phil Lord e Chris Miller, Son of Zorn è uno show che racconta una serie di pazze vicende di una famiglia alle prese con una nuova avventura, ma in realtà il messaggio rivolto allo spettatore è la complessità di un divorzio dal punto di vista di un ragazzo adolescente.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

uno × uno =

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.