Quelle videocassette horror che valgono oro

Quelle videocassette horror che valgono oro

La classifica delle 25 vhs introvabili che possono valere fino a oltre 1800 euro ciascuna

Basta giocare disperatamente al SuperEnalotto: per diventare ricchi, oggi è sufficiente essere i fortunati proprietari di alcune vecchie videocassette. Per chi proprio in questi giorni era impegnato nelle pulizie di primavera, consigliamo vivamente di fermarsi e fare un inventario di tutte quelle cianfrusaglie che popolano le nostre abitazioni. Chissà, magari in un altro futuro varranno oro anche le nostre penne bic oggi senza inchiostro.

Nell’epoca dello streaming, gli ignari proprietari delle 25 videocassette selezionate come le più rare del cinema potrebbero guadagnare una bella cifra: si parte dai 200 euro con il film “The Love Butcher” per arrivare anche a oltre i mille euro con “Frankenstein’s Castle of Freaks” (distribuito in Italia con il titolo “Terror! Il castello delle donne maledette”).
Si apre dunque la caccia al tesoro e i luoghi privilegiati sono i garage o le soffitte polverose dei nostri zii o ancora meglio dei nostri nonni, i veri fruitori di quelle videocassette VHS ormai inutili quanto preziose.

Ma cosa rende una videocassetta appartenente al passato una miniera d’oro che potrebbe valere addirittura migliaia di euro?

Come quasi sempre accade, ad essere considerate di grande valore sono quelle Vhs che al loro tempo fecero un flop tale da essere ritirate dal commercio, o vietate in fretta e furia appena la prima distribuzione. La vera curiosità è che si tratta quasi sempre di film horror, con annesse anche alcune scene di nudo che vennero censurate. Non ne esiste alcuna trasposizione in Dvd e questo, unito allo scarsissimo interesse che ottennero al tempo, fa di loro dei titoli a dir poco introvabili. Insomma, l’Eldorado di tutti i collezionisti cinefili.

 

Sorgente: Quelle videocassette horror che valgono oro – Wired

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

19 + sei =

*