Perché è un peccato (ma anche giusto) che Vinyl sia stata cancellata


Perché Vinyl è stata cancellata

Poteva essere una delle grandi serie tv di questi anni, e invece non ha retto le aspettative (di share, soprattutto)

di Gianmaria Tammaro

Cocaina, sesso e rock’n’roll per una volta non sono bastati. Vinyl non ha sfondato e la HBO, alla fine, è stata costretta a cancellarla. E questo nonostante l’avesse rinnovata per una seconda stagione appena lo scorso febbraio.

Se giusto o sbagliato, resta opinabile. Da un punto di vista puramente economico, è stato sacrosanto: Vinyl costava troppo; mantenere Martin Scorsese, Mick Jagger e un cast stellare senza ricevere dal pubblico la giusta attenzione era diventato una pretesa eccessiva, specie per un canale come la HBO, che resta privato e che deve già affrontare le spese per uno show come Game of Thrones. E quindi? Quindi ci sta che Casey Bloys, che ha sostituito lo scorso mese Michael Lombardo come responsabile della programmazione della HBO, abbia deciso di fare un passo indietro. E ci sta soprattutto dopo che anche il team originario era cambiato: niente più Terence Winter, scrittore e showrunner; niente più, insomma, visione di insieme.

Fin dall’inizio, Vinyl si era profilato come un progetto ambizioso, enorme, in cui la messa in scena andava di pari passo con la ricerca e la scrittura; in cui anche il pilot – persino il pilot – era sperimentale: due ore e più, dirette da Martin Scorsese, ne hanno fatto un episodio unico nel suo genere. E poi il citazionismo, la musica, gli anni ’70 nei ricordi di sua maestà Jagger. Era tutto troppo: troppo per un pubblico – un’audience – non così appassionata alla musica, né così interessata a riscoprire un’epoca; troppo per un network; troppo per una televisione satura di titoli e di proposte; troppo anche per la critica, che ha sì plaudito all’opera, ma che non ne è mai stata convinta pienamente. Era tutto troppo rumoroso, eccessivo, psichedelico.Una meraviglia, per carità. Una di quelle serie-evento, da prendere con le pinze e da usare ad esempio: vedi? È così che si fa.

Sorgente: Perché è un peccato (ma anche giusto) che Vinyl sia stata cancellata

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

due + 6 =

*