Non solo 50 sfumature, i cinque film cult del cinema erotico

50 sfumature

Non solo 50 sfumature, i cinque film cult del cinema erotico

In occasione dell’uscita in Home Video di 50 sfumature di nero, ripercorriamo la storia dell’eros al cinema attraverso cinque capolavori del genere.

di Andreina Di Sanzo

Anastasia, dopo la fine della relazione con Christian Grey torna a pensare a sé stessa, iniziando un nuovo lavoro e cercando di lasciarsi dietro il pericoloso amore per quell’uomo. Durante una mostra incontra Christian il quale cerca di riconquistare la ragazza presentandosi come una persona nuova e cambiata. I due tornano insieme ma ancora oscuri segreti si celano e riemergono dal passato mettendo nuovamente alla prova Anastasia. Ciò che nasconde Mr Grey è più oscuro e tormentato di quanto Anastasia possa immaginare, ma intanto tra i due innamorati si riaccende la passione.

Il secondo capitolo della focosa storia d’amore tra Anastasia Steele e Christian Grey porta sullo schermo l’erotismo soffuso e le pratiche bondage cercando di far confluire il punto del film all’amore incondizionato tra i due protagonisti. La “saga” di Cinquanta Sfumature tratta dal bestseller di E.L.James è già sulla strada per diventare cult e consacrare la coppia come divi riconducibili al genere. Il cinema è infatti ricco di film in cui erotismo e sensualità vengono messi a nudo, storie di passione, inganni e tradimenti sono sempre il terreno fertile per raccontare la passione fuori dall’ordinario. Ripercorriamo insieme cinque cult del cinema erotico.

ULTIMO TANGO A PARIGI (1972)
Marlon Brando e Maria Schneider sono i protagonisti di Ultimo Tango a Parigi di Bernardo Bertolucci, film controverso e discusso che ha consacrato il regista ed è passato alla storia non solo per scene di culto ma soprattutto per l’interpretazione di Marlon Brando. Il protagonista è infatti un uomo malinconico che da poco ha perso la moglie e se ne va in giro per Parigi, senza meta, con il suo cappotto cammello. Incontra una giovane ragazza, la passione tra i due si fa fulminea e letale, nessuno conosce il nome dell’altro, il loro amore è maledetto e il finale lascerà sgomenti.

BRIVIDO CALDO (1981)

Ispirato al romanzo di James Cain, “La morte paga doppio”, e perciò implicito remake di La fiamma del peccato di Billy Wilder, Brivido caldo è un thriller erotico che ha portato al successo la protagonista Kathleen Turner nei panni di una femme fatale senza scrupoli. L’avvocato Ned Racine (William Hurt) incontra Matty (Kathleen Turner), moglie infelice di un ricchissimo affarista immobiliare. Tra i due scoppia una violenta passione, la donna convince l’amante a uccidere il marito per ereditare la ricchezza e vivere finalmente libers, ma Ned scoprirà che le cose non sono come sembrano. Un film oscuro e sensuale che rimaneggia l’epoca d’oro del noir scendendo nei bassifondi afosi di un America dalla doppia faccia, dove l’amore è solo un inganno e la seduzione un’arma pericolosa.

9 SETTIMANE E ½ (1986)

Il film erotico degli anni ’90 per eccellenza. Mickey Rourke e Kim Basinger sono due yuppies newyorkesi che si incontrano per caso e iniziano una sfrenata relazione di 9 settimane e ½. Tra giochini con il ghiaccio, spogliarelli passati alla storia e atmosfera patinata, il film è ormai un caposaldo di quella sensualità pruriginosa del cinema di Adrian Lyne, che ha portato al successo i due sex symbol. Quando l’erotismo è una via di fuga dalla routine.

BODY OF EVIDENCE(1992)

L’avvocato Frank Dulaney (Willem Dafoe) deve difendere un’avvenente Rebecca Carlson (Madonna), accusata di aver provocato la morte di un ricco uomo di affari durante un gioco erotico estremo. Ma la relazione professionale tra i due diventa qualcosa di più, Rebecca infatti è avvezza a oltrepassare il limite: sadomasochismo, giochi di eccessi e sesso violento trascineranno l’avvocato in un vortice di perdizione, pilotato dalla misteriosa femme fatale. La verità che Frank scoprirà sulla donna sarà molto più sconvolgente del caso a cui sta lavorando.

LUSSURIA – SEDUZIONE E TRADIMENTO (2007)

Hong Kong anni ’40, Wang Jiazhi (Wei Tang) è una giovane militante della resistenza cinese che deve attrarre a sé e poi uccidere un potente uomo politico, Mr. Yee (Tony Leung). Dopo un lento gioco di seduzione tra i due nasce una profonda passione che coinvolgerà i sentimenti della ragazza rendendo perciò la relazione impossibile. Grande affresco della società del tempo, l’oriente del periodo del conflitto mondiale nelle città crocevia di culture opposte. Ang Lee porta sullo schermo la sensualità in una società molto lontana dalla nostra con la grande interpretazione di Tony Leung.

Sorgente: Non solo 50 sfumature, i cinque film cult del cinema erotico – MYmovies.it

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 + 12 =

*