Grande cinema: venti scene che ci hanno fatto venire la pelle d’oca

DA BRAVEHEART A STAR WARS, VENTI SCENE DA PELLE D’OCA NEL GRANDE CINEMA

ATTENZIONE SPOILER A SEGUIRE!

Come dimenticare il grido finale di William Wallace in Braveheart – Cuore impavido? “Libertà!” urla in punto di morte.

Anche il doppiaggio di Claudio Sorrentino è così perfetto da emozionare lo stesso Mel Gibson che si è congratulato con la sua voce italiana.

Partiamo da questa sequenza per esplorare venti tra le più potenti scene del cinema hollywoodiano. Quelle che una volta concluse ci fanno venire voglia di premere il tasto “Rewind” e riguardarle di nuovo. Grandi attori, battute che potremmo pronunciare anche noi a occhi chiusi, inquadrature che ci lasciano a bocca aperta e musiche da brivido.

Allacciate le cinture per venti momenti di grande cinema che vi presentiamo negli scatti a seguire. Ma ricordate: ATTENZIONE AGLI SPOILER, QUESTO ARTICOLO NE E’ PIENO!

“L’UNICA COSA CHE VOGLIO È RESISTERE” – ROCKY (1976)

Sono passati quarant’anni ma questa scena è sempre in grado di emozionare. Rocky si confida con Adriana: “Non lo posso battere” le dice a proposito di Apollo Creed.

Ma vincere non è quello che Rocky vuole in primo luogo: “Se io riesco a tenere la distanza e se quando suona l’ultimo gong io sono ancora in piedi… se sono ancora in piedi avrò dimostrato per la prima volta in vita mia che non sono solo un bullo di periferia!”. La scena più bella del film.

“LACRIME NELLA PIOGGIA” – BLADE RUNNER (1982)

“E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia”. La parte finale del monologo di Blade Runner, lo stesso che abbiamo imparato a memoria e che tutte le volte ci inchioda davanti allo schermo, quasi non aspettassimo altro che quella scena.

continua su: Grande cinema: venti scene che ci hanno fatto venire la pelle d’oca- Film.it

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

dieci + 3 =

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.