Epoch, il cortometraggio mozzafiato sul nostro sistema solare

Epoch, il cortometraggio mozzafiato sul nostro sistema solare

Quando parliamo di universo, il confine tra la scienza e l’arte si fa molto sottile. Da una parte esiste lo spazio fisico e misurabile. Dall’altra c’è uno spazio profondo, suggestivo, filosofico e poetico.

La solitudine della nostra Terra, il buio che ci avvolge, le stelle in lontananza, pianeti simili al nostro. Il cielo, per chi lo sa guardare, è uno spunto continuo di riflessioni. La fantascienza è il regno nel quale le nostre domande possono trovare una risposta (poco importa se scientificamente attendibile). Risposte in grado di calmare o stimolare ancora di più la nostra immaginazione.

Epoch, un tour nel nostro sistema solare

La fantascienza ha il potere di trasportarci, quasi fisicamente, su altri pianeti dove (forse) non arriveremo mai. Due giovani film-maker, Ash Thorp e Chris Bjerre, hanno realizzato, a tal proposito, ”Epoch”, un cortometraggio di appena 11 minuti che ti permetterà di fare un tour mozzafiato del nostro sistema solare.

 

 

Per godere al meglio l’esperienza del viaggio virtuale bisogna seguire alcuni consigli: “apri il video ‘a tutto schermo‘, limita al massimo le luci artificiali esterne, accendi gli altoparlanti e apri la tua mente, liberala da preconcetti e aspettative”. Questo, dicono i due registi, ti permetterà di raggiungere un altro posto. “Goditi il viaggio. Ci vediamo dall’altra parte”.

L’aspetto più straordinario di “Epoch” è quello di riuscire a emozionare “senza farci vedere nulla”, ma coinvolgendoci, a tratti fino alla commozione, con immagini e musica. Sono la perfezione dei movimenti, gli stacchi, la musica e le immagini (in una parola: il ritmo del cortometraggio) a stimolare la nostra immaginazione. Un modo intenso di raccontare lo spazio, guardandolo da lontano, un pianeta alla volta, e provando a rispondere alle sue domande con le nostre emozioni più intime e personali.

Sorgente: ‘Epoch’, il cortometraggio mozzafiato sul nostro sistema solare | Hello! World

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tredici − tredici =

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.