Ciao Tony

Prepariamoci a dire “Ciao Tony” e a tirare fuori i fazzoletti.

1447686215-ncis-banner

NCIS, la serie televisiva più vista e più apprezzata nella storia delle fiction a sfondo poliziesco, ha debuttato nel lontano 2003 sulle reti della CBS grazie a un’idea di Donald P. Bellisario. Nata come spin-off di JAG – Avvocati in divisa, oggi la serie vanta due diramazioni che, per quanto gradevoli, faticano a stare al passo con la serie principale, benché alcuni affermino che NCIS Los Angeles (prodotta dal 2009) non abbia nulla da invidiarle. Tuttavia, NCIS New Orleans (in onda dal 2014) non riesce decisamente a decollare (quanti di voi sanno che esiste?), anche se ne hanno già fatta una seconda stagione.

Comunque, ormai è di dominio pubblico il fatto che NCIS (la serie madre), nel finale della tredicesima stagione, saluterà uno dei suoi pilastri portanti, il mitico Anthony Di Nozzo, e che per tale occasione la produzione già da mesi sta facendo di tutto per dare un senso a questa defezione epocale, magari inserendo Ziva a sorpresa, proprio nell’ultima puntata. D’altra parte, mancando Michael Weatherly, verrà a mancare quell’intesa e quello strano sodalizio che ha reso Gibbs-Di Nozzo una coppia indimenticabile per il piccolo schermo. Tuttavia, nonostante questo, non pare che la serie sia giunta al suo termine, così come successo per CSI, quanto meno, i produttori (tra cui lo stesso Mark Harmon) non hanno minimamente accennato al fatto che l’uscita di scena di un personaggio chiave possa in qualche modo alterare l’andamento della serie o causarne la chiusura.

Però, e c’è sempre un però, davvero noi sfegatati fan di NCIS riusciremo ancora a gustarci gli innumerevoli episodi senza il sarcasmo, l’ironia, l’arguzia e la follia di Tony? Dopo essere usciti con qualche ammaccatura dalla perdita di Ziva (la sostituzione con l’attuale Eleanor Bishop non è proprio riuscitissima, senza nulla togliere al personaggio che fa del suo meglio per non sfigurare con il confronto), riusciremo a sopportare anche la mancanza di Tony?

 

 

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

18 + 1 =

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.