Crea sito

C’era una volta la sala cinematografica o c’è ancora?

C’era una volta la sala cinematografica o c’è ancora?

Da una parte l’esperienza dell’home cinema e dall’altra la possibilità di vedere contenuti su più piattaforme stanno mettendo in crisi “il tempio della settima arte”. Vale ancora la pena sedere in sala e fare parte del pubblico?

di Claudia Catalli

C’era una volta la sala cinematografica, luogo magico a metà tra il sacro e il profano a disposizione di un’intera collettività, come di una sola persona.
C’era una volta, e per molti di noi c’è ancora. Vi abbiamo raccontato qui cosa sta accadendo al cinema italiano, ora riflettiamo sulla sua “sede”: quale è il luogo di fruizione ideale del prodotto audiovisivo nel 2016? La sala cinematografica, tradizionalmente intesa, ha ancora un senso?

Sono quesiti che un autore oggi non può evitare di porsi, sostiene l’attore e regista Sergio Rubini, ammettendo di preferire il piccolo al grande schermo, di non frequentare più di tanto le sale cinematografiche e di essere convinto che un autore oggi non possa assolutamente fare a meno di pensare che il proprio lavoro verrà visto su ogni tipo di piattaforma, smartphone, tablet e pc in primis. Inoltre, nello svelare la preparazione della sua prima serie tv, sostiene convinto la forza di queste ultime, soprattutto in termini qualitativi.

Sorgente: C’era una volta la sala cinematografica o c’è ancora? – Wired

Related Post

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

8 + 16 =

*