Crea sito

Category Quelli del cinema

Lina Wertmüller: guida alla prima regista donna nominata ai premi Oscar

Lina Wertmüller: guida alla prima regista donna nominata ai premi Oscar

Le registe italiane che sono riuscite a ottenere una candidatura al premio Oscar sono soltanto dueCristina Comencini e Lina Wertmüller. Quest’ultima in particolare è stata la prima donna al mondo a ottenere questo onore—nel 1977— e un vero e proprio simbolo degli anni Sessanta e Settanta: la sua sensibilità visiva e le sue storie hanno mostrato al panorama cinematografico italiano le varie sfumature del cinema femminile.

Un altro merito della Wertmüller, poi, è stato quello di aver saputo raccontare le spaccature sociali e politiche dell’Italia, in un momento storico in cui le differenze culturali del paese—sinistra contro destrasud contro nord—sembravano inconciliabili...

Leggi articolo

Joan Crawford, una delle dive di Hollywood “più belle di sempre”

Joan Crawford, una delle dive di Hollywood “più belle di sempre”

Intraprendente, talentuosa, bellissima: sono questi gli aggettivi che sintetizzano al meglio le qualità di Joan Crawford (1904-1977). Diva indiscussa dell’epoca d’oro di Hollywood, l’attrice americana ha fatto sognare e ispirato intere generazioni di uomini e donne, grazie ai suoi personaggi di donna forte, indipendente e dai sani valori. Tanto che il prestigioso American Film Institute l’ha inserita al decimo posto tra le più grandi star della storia del cinema mondiale.

Del resto, nella sconfinata filmografia di Joan Crawford possono essere annoverati film entrati a pieno titolo nelle antologie consigliate agli studenti di cinema. Si pensi per esempio alla romantica pellicola del 1932 “Grand Hotel“, in cui...

Leggi articolo

Rita Hayworth: la dea dell’amore

Rita Hayworth: la dea dell’amore

Daniela Catelli

Se mai è esistita una Dea dell’amore nella sua incarnazione terrena, doveva essere proprio Rita Hayworth. Fu proprio questo uno dei soprannomi che le venne dato. Fu una bellezza atomica, creata ad arte partendo da una base già di suo ottima, che trasformò Margarita Carmen Cansino, vivace brunetta nata da padre spagnolo e madre americana, entrambi ballerini, nella splendida pin-up dai capelli ramati che accompagnò in effigie il bombardiere che sganciò la bomba atomica di prova sull’atollo di Bikini. Dai suoi aveva ereditato il talento per la danza (Fred Astaire la considerava una delle sue partner migliori di sempre, superiore a Ginger Rogers) e al cinema conquistò i cuori di tutti gli uomini degli anni Quaranta e Cinquanta...

Leggi articolo

La leggenda sulle ultime parole scritte da Walt Disney

La leggenda sulle ultime parole scritte da Walt Disney

Si dice che furono “Kurt Russell”, che ai tempi era un giovane e promettente attore a cui Disney si era un po’ affezionato

di Michael Cavna

A James Gunn gli aneddoti di Hollywood piacciono molto, e ci pensa qualche secondo prima di decidere se raccontare una vecchia storia che gira tra i veterani dell’intrattenimento americano. Una leggenda metropolitana che sopravvive da decenni: è vero che le ultime parole di Walt Disney – scritte o pronunciate – furono “Kurt Russell”?

Adesso che Russell è finalmente tornato negli studios della Disney per recitare in Guardiani della Galassia Vol. 2 (nei cinema italiani dal 25 aprile), sembra arrivato il momento opportuno per chiedere al regista del film cosa sappia della storia che rigu...

Leggi articolo

L’analisi di Totò? Che stupidaggine!

L’analisi di Totò? Che stupidaggine!

L’artista napoletano ha ricevuto la laurea honoris causa post mortem. Ma per quanto ha fatto, a lui si deve non un mare, ma un oceano.

di Pino Farinotti

Quello che è successo lo sappiamo. Una volta morto, Totò è diventato un altro. Sociologi, specialisti, scrittori, analisti, critici ci hanno spiegato che Totò… non era Totò. Certo hanno aspettato che morisse, perché altrimenti si sarebbe arrabbiato.

Leggi articolo