Bari International Film Festival 2017: il programma dell’ottava edizione

Bari International Film Festival 2017: il programma dell’ottava edizione

di Carola Proto

Si svolgerà in grande stile e sotto la presidenza di Margarethe Von Trotta (voluta dal compianto Ettore Scola, a cui subentra) l’edizione 2017 del Bari International Film Festival, che dal 22 al 29 aprile ospiterà masterclass, focus su attori e registi, conferenze stampa, anteprime nazionali e mondiali, il ritorno della sezione Panorama Internazionale, l’assegnazione dei Federico Fellini Platinum Awards, la più grande retrospettiva mai curata dedicata a Vittorio Gassman, la sezione ItaliaFilmFest e altri importanti eventi e omaggi.

Secondo festival pugliese dell’anno in ordine cronologico, il Bif&st ha il suo tratto distintivo in una sentita e ampia partecipazione da parte del pubblico, cosa di cui il Direttore Artistico Felice Laudadio va sempre fiero e che non ha mancato di evidenziare nella conferenza stampa di presentazione della manifestazione che si è tenuta oggi alla Casa del Cinema: “In questo 2017 dovremo far fronte alle proteste di chi non è riuscito ad assicurarsi i biglietti per i nostri appuntamenti. Pensate che per acquistare i 300 abbonamenti disponibili nel giorno in cui cominciava la vendita, circa 1000 persone si sono messe in fila dalle prime ore del mattino. Il botteghino apriva alle 11:00 e alcuni sono arrivati alle 5:30.

Come ha già fatto negli anni precedenti, Laudadio ha voluto sottolineare anche oggi che Il Bari International Film Festival non è una parata di star né un trionfo di glamour e gossip: “Non ci possiamo permettere di invitare dagli Stati Uniti le star, ma non importa: le vedremo sullo schermo. Per me le vere star sono i film, e sono contento che il cinema italiano abbia trovato a Bari la sua casa. La presenza massiccia di attori e registi dimostra che siamo sulla strada giusta”.

A guardare il fitto programma del Festival, viene da pensare che l’assenza di divi hollywoodiani non sia un gran problema: innanzitutto perché le presenze internazionali non mancano, e alcune sono decisamente significative. Ci saranno per esempio Jacques Perrin, Fanny Ardant, Volker Schlöndorff​ e Andrei Konchalovsky, che terranno delle lezioni di cinema – attività che terrà impegnati anche i nostri Alessandro Gassmann, Enrico e Carlo Vanzina, Pupi Avati, Greta Scacchi e Dario Argento.

Come al solito la punta di diamante del Bif&st è la sezione Anteprime Internazionali, che inaugura il 22 aprile con La tenerezza di Gianni Amelio e che ospita, fra gli altri, Miss Sloane, Unlocked, 20th Century Women, Gifted e Le divan de Staline, per la regia di Fanny Ardant.

Nel variegato gruppo di titoli di Panorama Internazionale, sono invece da segnalare An Ordinary Man (di Brad Silberling e con Ben Kingsley) e il nuovo film di Francesco Bruni Tutto quello che vuoi. Sempre dall’Italia arrivano i migliori film della stagione (L’italiaFilmFest, appunto) che verranno premiati durante la serata conclusiva (tra i vincitori Claudio Giovannesi, Valeria Bruni Tedeschi e Riccardo Scamarcio).

Da non dimenticare, inoltre, i tributi a Jacques Perrin, ad Antonio Gramsci in occasione dell’ottantesimo anniversario della sua morte, e a Sabrina Ferilli. Il Bif&st ricorderà infine Totò, Dino Risi (di cui verranno mostrati 12 film) e la giornalista e sceneggiatrice Maria Pia Fusco, collaboratrice e amica del Festival.

Per il programma completo dell’ottava edizione del Bari International Film Festival – che comingsoon.it seguirà integralmente – potete andare sul sito ufficiale www.bifest.it.

Sorgente: Bari International Film Festival 2017: il programma dell’ottava edizione

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattordici + 15 =

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.