Alexa di Amazon protagonista di un cortometraggio horror

Alexa di Amazon protagonista di un cortometraggio horror

Cosa succede se un assistente vocale ci sveglia nel cuore della notte ripetendo frasi raccapriccianti pronunciate da un’oscura presenza?

di Paolo Armelli

Sono presenze utilissime nelle nostre case. Ma possono essere, in qualche modo, anche inquietanti. Gli assistenti vocali, spesso al centro di controversie sulla privacy, sono elementi che faranno sempre più parte della nostra quotidianità e che staranno in continuo ascolto delle nostre conversazioni, in attesa di darci un rapido e utile supporto. Ma cosa succede se presenze come quella di Alexa, l’assistente di Amazon, si rivelano più raccapriccianti del solito?

Questa è l’intuizione al centro del breve cortometraggio intitolato Whisper, diretto dal regista emergente Julian Terry. Ha come protagonista la youtuber americana Michelle Khare. La ragazza è svegliata nel cuore della notte proprio da Alexa, che inizia a ripetere le frasi inizialmente senza senso di una misteriosa presenza che si aggira in quella stessa stanza. Il video dura appena due minuti ma il risultato è comunque piuttosto spaventoso.

Per ora abbiamo a disposizione solo questo corto, anche se l’idea è probabilmente quella di farne un film vero e proprio, data l’intuizione geniale.

Nel frattempo Amazon Alexa ed Echo dovrebbero arrivare anche in Italia, sperando che non portino con sé anche queste minacciose interferenze.

Sorgente: Alexa di Amazon protagonista di un cortometraggio horror – Wired

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 + diciotto =

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.